FAQ

Show all answers
Hide all answers
  • Cos'è un "lavoro audiovisivo"?

    Ai fini dell'ISAN, il termine "opera audiovisiva" non è un concetto giuridico, ma pratico. La norma ISO applicabile definisce "opera audiovisiva" come segue:

    Opera costituita da una sequenza di immagini interconnesse - con o senza suono - rese visibili come immagine animata con mezzi appropriati, indipendentemente dal mezzo utilizzato in origine o successivamente.

    Esempi di tipi di opere audiovisive a cui può essere assegnato un ISAN (INDEV, V-ISAN, S-ISAN):

    • lungometraggi e cortometraggi
    • film d'azione dal vivo (live action movie) o film d'animazione o una combinazione di entrambi
    • trailer 
    • produzioni per la televisione o altri canali di distribuzione, compresi singoli episodi di serie televisive
    • film industriali, didattici e istruttivi
    • spot pubblicitari
    • trasmissioni dirette e registrazioni di eventi (come eventi sportivi e novità);
    • opere miste e multimediali, se contengono una componente audiovisiva significativa

    Non è possibile emettere un ISAN:

    • Componenti non audiovisive di un'opera audiovisiva, ad esempio musica per film, sceneggiature o singole immagini, fotografie del film o opere multimediali senza una componente audiovisiva.
  • Uso di un ISAN

    ISAN è il numero di riferimento unico per un'opera audiovisiva e come tale dovrebbe essere incluso come dato in tutti i sistemi che gestiscono ed elaborano le informazioni sulle opere audiovisive. Le società di gestione collettiva utilizzano l'ISAN, ad esempio, per il trattamento delle informazioni sullo sfruttamento delle opere audiovisive.

    Per le opere audiovisive in formato digitale, l'ISAN dovrebbe essere incorporato nelle relative copie master dell'opera e riportato a tutte le copie successive di tale master. Gli standard MPEG-2 e MPEG-4 (per la rappresentazione codificata di oggetti audiovisivi e multimediali) forniscono una posizione per il numero di identificazione ISAN in formato MPEG.

    Per le opere audiovisive in formato analogico, l'ISAN deve essere allegato in forma sicura alla copia master e a tutte le altre copie d'archivio. Per le nuove opere, l'ISAN può essere stampato sul negativo della copia master. Per le opere esistenti, ciò significa accoppiare in modo sicuro l'opera e l'ISAN sotto forma di record, archivio o inventario permanente.

    L'ISAN è di solito menzionato anche nella documentazione, sulla confezione o nei titoli di coda di un'opera audiovisiva.

  • In che modo ISAN influisce sulla legge sul diritto d'autore?

    ISAN non influisce in alcun modo sui diritti d'autore. Non ha nulla a che vedere con il diritto d'autore - né secondo la concezione europea né secondo quella nordamericana del termine. ISAN è un numero di identificazione, un'etichetta senza alcun effetto o significato legale. Serve semplicemente come strumento per le società di gestione collettiva per distinguere accuratamente le opere audiovisive nelle loro banche dati o quando si scambiano informazioni.

  • Un ISAN è obbligatorio per un'opera cinematografica?

    Dal 2016, un ISAN per le opere cinematografiche (a partire da una durata di 60 minuti) è obbligatorio per alcune società. Questo è disciplinato dall'art. 16a dell'Ordinanza sul cinema (OFP, RS 443.11). Questo obbligo vale solo per i titolari dei diritti di sfruttamento dell'opera cinematografica. Di norma, si tratta di produttori e distributori.

    L'ISAN è richiesto anche per le iscrizioni ai festival cinematografici. È il caso, ad esempio, del Solothurn Film Festival, dove l'ISAN è obbligatorio ai sensi dell'Ordinanza sul cinema solo se un film viene effettivamente selezionato dal Solothurn Film Festival per la proiezione durante il festival.

    Si tratta di uno strumento di facilitazione del lavoro sviluppato dall'industria per l'industria. L'efficienza e la precisione di ISAN nell'identificazione delle opere audiovisive ne fanno una logica decisione di business - senza essere obbligatoria per tutti i cineasti e indipendentemente dalla lunghezza di un film.

  • Chi emette l'ISAN?

    Il sistema ISAN è gestito dall'Agenzia Internazionale ISAN (ISAN-IA), che coordina l'intero sistema, è responsabile della generazione tecnica dell'ISAN e gestisce un database centrale di tutte le registrazioni ISAN. ISAN-IA designa le singole agenzie di registrazione ISAN e ne supervisiona il lavoro. Queste agenzie sono state istituite per servire specifici paesi, regioni o particolari settori industriali. Tutte le agenzie di registrazione ISAN operano come organizzazioni senza scopo di lucro (NPO).

  • Chi può creare un ISAN?

    Un nuovo ISAN viene solitamente creato dal produttore cinematografico o dal suo rappresentante. Se è necessario un ISAN prima che il produttore lo risolva, anche il distributore o l'agente di vendita e il titolare dei diritti possono presentare la domanda. L'ISAN creato dal distributore o dal titolare dei diritti può essere successivamente ceduto al produttore. 

    L'ente o la persona che richiede un ISAN dovrebbe essere in grado di apporre o collegare permanentemente questo ISAN all'opera da identificare. I clienti devono prima registrarsi presso un'agenzia di registrazione ISAN per essere approvati come utenti del sistema ISAN. In questo processo di registrazione si verifica se il cliente è attivo nell'industria cinematografica. Questa registrazione cliente è unica e gratuita.

  • Quanto costa un ISAN?

    Vedi listino prezzi

  • Chi ha sviluppato ISAN?

    Il sistema ISAN è stato sviluppato come standard internazionale sotto l'egida di "ISO/TC 46/SC 9":

    • l'ISO è l'Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (ISO), con sede a Ginevra
    • il TC 46 è il Comitato Tecnico (TC) dell'ISO per le questioni di standardizzazione delle informazioni e della documentazione
    • SC 9 è il sottocomitato (SC) del TC 46 che sviluppa e mantiene gli standard ISO per l'identificazione e la descrizione degli oggetti informativi 

    Nel maggio 1997, il sottocomitato 9 dell'ISO/TC 46 ha istituito un gruppo di lavoro (working field) (WG 1) per sviluppare il progetto ISAN. Il progetto era sotto la guida di:

    • AGICOA: Associazione per la gestione collettiva internazionale delle opere audiovisive
    • FIAPF: Federazione internazionale delle associazioni di produttori cinematografici
    • CISAC: Confederazione internazionale delle società di autori e compositori

    Rappresentanti di diversi paesi e associazioni internazionali sono stati membri del gruppo di lavoro ISAN e hanno contribuito attivamente allo sviluppo del progetto ISAN.

  • Il codice a barre ISAN 2D

    Una volta che le vostre opere audiovisive hanno ricevuto un ISAN, potete scaricare il codice a barre associato nel vostro conto cliente. Il pacchetto fornito per il download è composto da un codice a barre 2D leggibile a macchina, il logo ISAN e l'ISAN.